03.SUPERIORI

Il Progetto

L’edizione 2008-2009 della World Social Agenda (WSA) prosegue il percorso che la Fondazione Fontana onlus ha promosso a partire dallo scorso anno scolastico al fine di sviluppare una rete, di soggetti ed azioni, attiva per il raggiungimento degli otto Obiettivi di Sviluppo del Millennio definiti dalle Nazioni Unite. Facendo seguito all’edizione scorsa dedicata all’Ottavo Obiettivo di Sviluppo del Millennio, “promuovere un partenariato globale per lo sviluppo”, e proseguendo nella logica del conto alla rovescia l’edizione 2008-2009 della World Social Agenda ha quindi come fulcro l’Obiettivo 7, “assicurare la sostenibilità ambientale”. L’approccio adottato sarà tridimensionale, con il fine di sottolineare gli stretti e complessi legami che intercorrono tra la dimensione ambientale, quella economica e quella sociale. In continuità con le attività realizzate nel corso della scorsa edizione, verrà posto l’accento sulla necessità di un impegno collettivo per l’ambiente.

A chi si rivolge: studenti e docenti degli istituti superiori di Padova e provincia (circa 20 classi)

Periodo: ottobre 2008 – maggio 2009

Obiettivi:
Obiettivo generale:

• Avvicinare studenti e docenti degli istituti superiori di Padova agli Obiettivi di Sviluppo del Millennio e in modo particolare all’Obiettivo 7, “assicurare la sostenibilità ambientale”, con un focus particolare sulle buone pratiche della filiera della produzione (adozione “tecnologie pulite”) e del consumo (consumo responsabile e stili di vita).

Obiettivi specifici:

• Promuovere informazione e formazione sulla sostenibilità ambientale;
• Conoscere, condividere e promuovere esperienze concrete e buone pratiche che si sono rivelate particolarmente efficaci per il raggiungimento dell’Obiettivo 7, affinché studenti e docenti diventino parte attiva di un processo di cambiamento;
• Sperimentare e perfezionare nuovi strumenti didattici e pedagogici, orientati al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio delle Nazioni Unite.

Contenuti e metodologia:

Il percorso per le scuole superiori della WSA 2008-2009 intende fornire agli studenti strumenti per comprendere maggiormente l’Obiettivo 7 (assicurare la sostenibilità ambientale), e punta ad offrire loro una serie di stimoli per interrogarsi sulle tematiche legate alla sostenibilità ambientale nell’ottica dei diritti umani.

Il percorso si basa su una PIATTAFORMA CULTURALE proposta alle classi e ai docenti coinvolti. Tale piattaforma si articola a partire da:

– una bibliografia tematica composta da sette testi+ 2 DVD tra i quali i docenti e gli studenti effettueranno la propria scelta di approfondimento;

– un intervento della durata di due ore per ogni classe coinvolta condotto da un’esperta del settore, che approfondirà ulteriormente gli argomenti trattati;

– visita a realtà del territorio che operano realizzando buone pratiche ambientali: in particolare, le visite avranno luogo presso:

BANCA POPOLARE ETICA– Sede Centrale di Padova, per quanto riguarda l’ambito delle bio-architetture;

AZIENDA AGRICOLA BIOLOGICA GAIA, esempio di produzione biologica;

COPERATIVA SOCIALE COISLHA, operativa nell’ambito della promozione umana e dell’integrazione sociale dei cittadini.

– Un percorso di formazione per docenti articolato in tre incontri:

1 il primo verterà su tematiche prettamente ambientali e avrà luogo il giorno 05 novembre 2008 a cura del Dott. Matteo Mascia (Fondazione Lanza);

2 il secondo avrà luogo intorno alla metà di dicembre 2008 e verterà sui legami tra la dimensione ambientale e quella economica. Si prevede la partecipazione del Prof. Leonardo Becchetti (Università degli Studi di Roma – Tor Vergata);

3 il terzo avrà luogo intorno alla metà di febbraio 2009 e verterà sui legami tra la dimensione ambientale e quella sociale. Si prevede di invitare il Prof. Massimo De Marchi (Dipartimento di Geografia, Università di Padova).

Ai soggetti coinvolti, studenti e insegnanti, si chiederà successivamente di RIELABORARE GLI STIMOLI SUGGERITI, fino alla realizzazione di un lavoro che rientri in uno dei seguenti filoni:

1. SCRITTURA;
2. VIDEO (documentario, spot, cortometraggio…) o foto;
3. ARTE (arti visive, installazione);
4. COMUNICAZIONE.

A tal fine, quattro esperti – uno per area – saranno affiancati alle classi coinvolte nella preparazione di questi lavori, che verranno poi presentati in un momento pubblico conclusivo alla presenza di un testimonial.

Esperti-referenti per le varie aree:

Lettura-scrittura: Giulio Mozzi
Cinematografia: Marco Zuin – VideoZuma
Arti figurative: Ettore Greco
Comunicazione: Enrico Bossan

La partecipazione al percorso è a titolo gratuito.

Annunci